Cos’è l’intolleranza al lattosio

Si stima che in Italia circa il 50% della popolazione soffra di intolleranza al lattosio, anche se alcune persone non presentano alcun sintomo. L’intolleranza è causata dall’assenza totale o parziale dell’enzima lattasi che si trova nell’intestino e ha il compito di scindere il lattosio, che è uno zucchero complesso, in due zuccheri semplici: galattosio e glucosio, che l’intestino riesce ad assorbire più facilmente.

I sintomi dell’intolleranza al lattosio sono dovuti dalla fermentazione conseguente alla mancata digestione del lattosio e sono dolori addominali, meteorismo, flatulenza, diarrea o stitichezza, gonfiore addominale, ma possono essere anche sintomi più generici come mal di testa, nausea, infiammazioni delle vie urinarie o eruzioni cutanee.

L’intolleranza al lattosio può essere diagnosticata attraverso due metodiche riconosciute dalla comunità scientifica: H2-Breath Test e Test Genetico.

LATTASI

Dai laboratori Ricerca e Sviluppo di Erba Vita e Valpharma International nasce Lattasi Retard, un integratore alimentare di nuova generazione per gli intolleranti al lattosio. La particolarità di Lattasi sta nella sua compressa a due strati con rilascio ritardato per offrire una protezione fino a 3 ore dall’assunzione. Dalla sinergia tra le aziende del Gruppo Valpharma, di cui Erba Vita fa parte, nasce un nuovo concetto di nutraceutica, che coniuga la tradizione dell’integrazione naturale e la tecnologia farmaceutica del rilascio modificato. Dopo VitaC 1000 Retard, l’innovativo integratore a base di vitamina C con un rilascio programmato di 8 ore, arriva Lattasi, realizzato con enzima lattasi (β-galattosidasi), che migliora ed ottimizza la digestione del lattosio, in persone intolleranti.

Lattasi di Erba Vita garantisce, per ogni compressa, la presenza complessiva di 10.000 FCC ALU di lattasi, con un assorbimento dell’enzima crono-distanziato, fino a 3 ore dopo il pasto:

Strato giallo: rilascio classico, entro 30 minuti dall’assunzione, della prima metà del quantitativo di lattasi (5000 FCC ALU), per garantire la copertura digestiva del lattosio presente nel pasto, ed a ridosso del pasto.

Strato bianco: rilascio prolungato, fino a 3 ore dall’assunzione, della seconda metà del quantitativo di lattasi (5000 FCC ALU), per garantire la copertura residua nel tempo, dovuta anche ad eventuali assunzioni di lattosio fuori pasto, o successivamente al pasto.

Scopri Lattasi Retard